Le corse clandestine, informazione, legislazione e internet.

La campagna elettorale del 2008 sarà ricordata come la campagna alla camomilla, e a poco servono queste ultime ore di bagarre dialettica fra Veltroni e Berlusconi, per modificarne il giudizio. Ma probabilmente gli osservatori più attenti, che hanno passato questi 50 giorni di campagna soprattutto in rete, la ricorderanno anche come la prima campagna elettorale in cui il sistema informativo classico, basato sugli old media, ha mostrato tutte le crepe che ben presto lo porteranno ad una fisiologica ristrutturazione. L’informazione viaggia in rete. Libera e senza vincoli editoriali. È sempre più uno scambio spontaneo, non mediato da interessi editoriali. Svincolato dalle logiche economiche e abbastanza spregiudicato da violare o aggirare le norme, stupide, che imbavagliano l’informazione. Il caso più evidente è quello delle corse clandestine di cavalli regionali che stanno appassionando migliaia di blogger e che nessun giornale o televisione ha il coraggio di raccontare, neanche come puro fatto di cronaca. La rete dimostra fantasia e coraggio nel perseguire un semplice obiettivo: informare senza censure. Ma allo stesso tempo il fatto stesso che manchi una certezza sulla validità delle informazioni immesse in rete, dimostra come in un era in cui l’informazione non è coercizzabile, tutte le norme che in qualche modo la vincolano, producono l’esatto effetto contrario rispetto allo scopo per le quali quelle stesse norme sono state scritte. L’art. 8 della legge n. 28/2000 è figlia di un mondo vecchio di guardare all’informazione, vecchio come i legislatori che l’hanno scritta e approvata. Alla fine di questa campagna elettorale ci chiediamo con terrore: quanti parlamentari nella nuova legislatura avranno le conoscenze necessarie per legiferare in modo coerente in tema di informazione con la realtà tecnologica che ormai pervade la nostra vita? Tutti, pochi, nessuno?




    Lascia un commento

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...



%d blogger cliccano Mi Piace per questo: