Di Pietro vuole mettere a dieta Mediaset. Il mandante è Veltroni? Il PDL indugia fra i toni pacati delle ultime ore o andare ai materassi.

Di Pietro rompe gli indugi e ricorda a tutti che la campagna elettorale non è un gioco da signorine. L’unico alleato del PD apre le danze elettorali con i fuochi d’artificio. Primo punto in agenda per l’IDV? La riforma del sistema radiotelevisivo. Mediaset a dieta: solo una rete. Se qualcuno lo avesse dimenticato la battaglia per il governo del paese si gioca anche sul peso proporzionale delle singole liste. E Di Pietro ha fatto di tutto, riuscendoci, per presentare agli elettori il proprio simbolo, con il proprio nome. Insieme alla Lega e all’Udc gli unici simboli immutati rispetto alle scorse elezioni. Dalle parte del PDL subiscono l’attacco e non comprendono se proseguire con i toni pacati di inizio campagna o cambiare registro, magari “rispolverando i materassi”. Del resto Il Giornale già ieri ha dedicato all’ex PM di Mani Pulite due pagine non proprio amichevoli e oggi nell’intervista del direttore Giordano a Berlusconi il leader azzurro ha ricordato il giustizialismo di Di Pietro non certo per fargli un complimento. Intanto Veltroni imbarca i Radicali insistendo sui valori, ovvero rimborsi elettorali, presenze tv e posti sicuri nelle liste del PD.




    Lascia un commento

    Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

    Logo WordPress.com

    Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto Twitter

    Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

    Foto di Facebook

    Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

    Google+ photo

    Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

    Connessione a %s...



%d blogger cliccano Mi Piace per questo: